Menu

Monza blindata per cerimonia dell’Expo

Guarda i video su quanto accadendo a Monza
http://www.youreporternews.it/2013/monza-expo-2015-arrivano-napolitano-e-letta-corteo-e-no-tav/

Le mura della Villa Reale, che sarà la sede di rappresentanza dell’Expo 2015, e centinaia di poliziotti vorrebbero mettere al riparo il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il premier Enrico Letta, il governatore Bobo Maroni dalle contestazioni dei comitati e collettivi No Expo che da anni conducono una estesa ed efficace campagna di controinformazione contro questa evento della speculazione globale.

Il presidente della Commissione Europea José Barroso non sentirà fischi e slogan perchè invierà un videomessaggio.
Fuori dalle mura è prevista invece la contestazione a Expo 2015 e la Questura di Milano ha mobilitato da giorni almeno 600 poliziotti. La contestazione annunciata prevede una biciclettata e un presidio su un percorso ancora da definire. Occorre ovviamente tenere conto della zona rossa attorno a Villa Reale con accessi blindati da centinaia di agenti.
Non c’è aria di tensione, ma di farsi sentire sì. Gli attivisti e i militanti dei centri sociali Boccaccio di Monza e della Fornace di Rho, quelli del Cantiere e del Torchiera da Milano, e tutta la rete No Expo ci tengono a far conoscere le loro argomentazioni.

Intorno alle 14.00 da Milano partirà una biciclettata di Critical Mass che passerà per il presidio di largo Mazzini a Monza e da lì partirà un corteo che non ha ancora un percorso definito, con i manifestanti che vorrebbero raggiungere la Villa Reale dove ci sono le autorità che stasera prevedono di godersi anche il concerto del giovane pianista Allevi e centinaia di poliziotti che cercheranno di non fargli sentire né arrivare le contestazioni..

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.