Menu

A Sabra e Chatila, per non dimenticare

Comincia oggi la delegazione annuale di conoscenza e solidarietà organizzato dal Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila, 37 anni dopo il massacro nei due campi profughi palestinesi alla periferia della capitale libanese.

Una campagna iniziata nel Duemila su iniziativa di Stefano Charini, il giornalista de Il manifesto morto nel 2007, e che con continuità ha tenuto accesa l’attenzione sia sulla strage dei palestinesi durante l’invasione israeliana del Libano nel 1982, sia sulle condizioni dei campi profughi palestinesi e il diritto al ritorno nella loro terra dopo la violenta espulsione del 1948 e poi del 1967.

E’ utile ascoltare l’intervista  a Mirca Garuti che da sempre organizza e coordina la delegazione:

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.