Menu

I Gilet Gialli, un anno dopo ancora in piazza

Giornata di scontri a Parigi tra Jilet Jaunes e polizia per il primo anniversario della nascita di questo movimento di massa contro le politiche di Macron.

Quelli più duri sono avvenuti, quasi significativamente, a Place de la Italie, con il corteo di gilet gialli proveniente da Montmartre. La polizia su mandato del Prefetto che aveva revocato l’autorizzazione,  in Place de l’Italie aveva ordinato ai manifestanti di sciogliersi ma l’ordine non è  stato accettato. La polizia ha caricato e sono divampati gli scontri con sassi da una parte e lacrimogeni dall’altra.

Un altro corteo era partito dalla porte de Champerret, dove la polizia era intervenuta con i lacrimogeni per sgomberare un blocco della peripherique, la tangenziale di Parigi. Gruppi di manifestanti si aggirano anche attorno alla zona vietata degli Champs-Elysees.  Scontri anche nel quartiere di Les Halles, affollatissimo soprattutto nella zona commerciale.

Il prefetto di Parigi Didier Lallement ha affermato che ci sono stati 61 arresti nelle manifestazioni nella capitale francese in occasione del primo anniversario del movimento dei “Gilet gialli”. Oltre 1.500 i controlli e 129 i fermi effettuati dalla polizia nei perimetri vietati.

Ma non solo a Parigi, anche nella provincia, ci sono state circa 270 manifestazioni. Numerosi  gilet gialli sono tornati a bloccare le rotatorie stradali in tutto il Paese.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.