Menu

Palermo. Duri scontri tra operai e polizia

Da questa mattina a Palermo la tensione sociale è altissima. Nella centrale piazza Indipendenza gli operai della Gesip hanno presidiato Palazzo d’Orleans dove era previsto un incontro per le 11  tra il presidente dell’Ars Crocetta, il sindaco Leoluca Orlando e le parti sociali sull’emergenza cassa integrazione. Insieme agli operai della Gesip si sono uniti anche i lavoratori precari dell’ex Pip e quelli della Onlus Trinacria che svolge servizi interni per la regione Sicilia.

Un incontro che però non è mai cominciato e che non si svolgerà per il rifiuto dei sindacati di presentarsi al vertice essendo stati convocati in ritardo. Una volta venuti a conoscenza della notizia che l’incontro era saltato, gli operai della Gesip hanno cominciato una sassaiola all’indirizzo della Polizia che presidiava in forza la zona, la polizia ha cominciato a lanciare i lacrimogeni. Uno degli operai della Gesip è stato trasportato al pronto soccorso con una ambulanza del 118. Un altro è stato fermato dalla Polizia.

A quel punto gli operai della Gesip hanno lasciato piazza Indipendenza si sono diretti verso palazzo delle Aquile. Nel corso di un corteo diventato sempre più rabbioso sono stati rovesciati i cassonetti in via Maqueda prima dell’incrocio con Corso Vittorio Emanuele. Sono partite le cariche della polizia . I lavoratori hanno reagito con il lancio di transenne e altri oggetti pesanti contro le forze dell’Ordine. Il bilancio dei feriti è andato crescendo. I manifestanti sono però riusciti a tornare in Piazza Pretoria. E hanno iniziato a colpire con calci e pugni il portone di Palazzo delle Aquile e frasi ingiuriose rivolte al sindaco “Orlando ci hai rovinato la vita”. Hanno tentato di forzare il portone di ingresso di palazzo delle Aquile per occupare il Municipio. Dopodichè gli operai si sono diretti verso la Prefettura di Palermo. Un altro gruppo di operai si è spostato piazza Sant’Anna vicino via Roma. Alcuni operai avrebbero rovesciato i cassonetti della spazzatura e starebbero bloccando il traffico in via Roma.  Il prefetto di Palermo Umberto Postiglione ha convocato il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore regionale al lavoro Ester Bonafede in merito agli scontri di questa mattina. I lavoratori mentre scriviamo sono davanti la Prefettura.

 

 

 


- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • michel

    Cosa molto strana,il fatto che a parma,si sia dato molto spazio alla contestazione fatta al sindaco dll’M5s da parte di un centinaio di dipendenti pubblici,mentre a Palermo,governata del centro sinistra non si è dato il giusto risalto alla manifestazione di molti lavoratori conclusasi con cariche poliziesche di stampo scelbiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *