Menu

L’Usb vince le elezioni Rsu al Politecnico di Torino

Contro detrattori “gufi” e opportunisti l’USB si conferma primo sindacato al Politecnico di Torino. 

Queste elezioni suppletive sono state determinate dalla scelta incomprensibile e non condivisa di dimettersi da parte di cinque delegati RSU, che ha dato il via ad una campagna di attacco alla nostra organizzazione da parte di uno strano connubio CUB-CGIL non sui contenuti della nostra azione sindacale ma sulla scelta personale dei cinque ex delegati. 

Ma i lavoratori del Politecnico non sono caduti in questa trappola e hanno riconosciuto nelle proposte e nelle iniziative della nostra organizzazione una risposta chiara e determinata a salvaguardia dei loro diritti e per una prospettiva reale di cambiamento rispetto alle logiche penalizzanti per il personale tecnico-amministrativo messe in atto dal governo dell’ateneo. 

Grazie al riconoscimento dei lavoratori USB ottiene 5 seggi su 9 (3 cgil 1 cub) ed esprime di nuovo anche la delegata con le maggiori preferenze Lai Patrizia con 200 voti. 

Questi i risultati:

USB 275 VOTI – 5 SEGGI

CGIL 185 VOTI – 3 SEGGI

CUB 43 VOTI – 1 SEGGIO

UIL 18 VOTI – 0 SEGGI 

USB continuerà il suo impegno nel sostenere, anche con maggior vigore, le RSU del Politecnico nelle lotte e nelle trattative per far riconoscere al Personale Tecnico-Amministrativo l’importanza del ruolo che riveste nell’ateneo.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.