Menu

Trezzano. Operaio interinale muore schiacciato

Il ragazzo che vedete nella foto è morto ieri in fabbrica, schiacciato da una rastrelliera da 17 quintali che gli ha fracassato la testa. Si chiamava Antonino Capuano, di Verderio (BG) e aveva 28 anni. Forse nella foto sorride perchè ha ottenuto dall’agenzia di lavoro interinale Umana (!) un contratto di somministrazione alla zincheria De Lucchi di Trezzano Rosa (Bergamo).  Lavorava da tre settimane, ne avrebbe avuto ancora per un’altra. Ma è stato ucciso prima. Operaio trezzano Ieri i lavoratori si sono fermati con uno sciopero di protesta. Il giorno del funerale, non ancora fissato, ci sarà un altro sciopero.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.