Menu

2 Giugno. A Roma sfila un’altra Repubblica, contro la guerra

Circa 300 persone si sono ritrovate questa mattina a Roma in Piazza dei Consoli, per manifestare contro la guerra nel Mediterraneo, la Nato, le spese militari e la guerra ai migranti. Poche decine di metri più in là c’è il Coi (Comando Operativo Interforze), una base militare piantata in mezzo ad uno dei territori più popolosi di Roma (tra Cinecittà e Centocelle). Il Coi avrà il comando e il coordinamento della nuova operazione militare contro la Libia pianificata dall’Unione Europea.

Dopo alcuni interventi in piazza (ReteNe War, Rete dei Comunisti, Cinecittò Bene Comune, Prc, Militant, Ross@, immigrati, palestinesi) il presidio si è trasformato in un corteo che ha attraversato il quartiere e si è concluso dentro il parco di Centocelle che circonda la base militare e che i comitati del territorio stanno cercando di rendere agibile e pubblico. La giornata prosegue con l’appuntamento nel pomeriggio al parco della Ex Snia per una festa popolare fino a notte. Oggi a Roma si è vista un’altra Repubblica rispetto a quella militarista e antipopolare che viene disegnato dalle classi dominanti.

Le foto sono di Gianfranco Giombini e Patrizia Cortellessa

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.