Menu

Catania. Contro l’aumento del costo del biglietto dell’AMTS

La Federazione Del Sociale USB Catania lancia un appello per la mobilitazione contro l’aumento del costo del biglietto dell’AMTS

È un vero e proprio disastro sociale la stragrande maggioranza del servizio del trasporto pubblico (?) urbano.
Linee che saltano le corse o che allungano i tempi di partenza,  normalmente, per mancanza di personale. Chiamando al centralino, puntualmente, ci sentiamo rispondere “C’è  personale ammalato…C’è personale in ferie…C’è…”.
La verità è che la pianta organica delle lavoratrici e dei lavoratori dell’AMTS è  chiaramente sottodimensionata! Situazione che si catapulta pesantemente sulla vita delle cittadine e dei cittadini bloccati , a volte per ore, alle fermate ad attendere.
Situazione che colpisce violentemente le lavoratrici e i lavoratori che si spostano con i bus dell’AMTS per raggiungere il luogo dove lavorano: anticipano la corsa di partenza e non sanno quando riusciranno a salire sul bus per il ritorno a casa.
Intanto, apprendiamo che l’AMTS ha in cantiere un imminente aumento del costo dei biglietti!
Una situazione intollerabile, con le lavoratrici e i lavoratori dell’azienda spremuti come limoni e le cittadine e i cittadini “utenti” trattati come spazzatura.
La Federazione Del Sociale USB Catania lancia l’ appello per la mobilitazione contro la scellerata gestione dell’AMTS e contro l’aumento del costo del biglietto dell’AMTS.

ADESIONI ALL’APPELLO:
– Potere al Popolo ;
– PCL;
– Red Militant;
– Fronte Gioventù Comunista;
– PMLI;
– Partito Rifondazione Comunista – Circolo Centineo – Catania;
-Associazione comunista “Olga Benario” Catania;
– Simona Suriano, deputata nazionale di ManifestA.
elenco adesioni in aggiornamento…

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa
Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.