Menu

Trump parla apertamente di “opzione militare” contro il Venezuela

1423 visualizzazioni

Dal suo club di golf di Bedminster (New Jersey), il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato questo venerdì che il suo paese non scara “una possibile operazione militare in Venezuela”, dopo aver imposto sanzioni unilaterali contro singoli cittadini venezuelani e il presidente Nicolás Maduro. “Abbiamo aperte molte opzioni per il Venezuela, inclusa una possibile operazione militare se necessaria”, ha dichiarato.

Trump ha fatto questa dichiarazione dopo essersi riunito con il suo Segretario di Stato, Rex Tillerson, il suo consigliere alla sicurezza nazionale, H. R. McMaster e l’ambasciatrice alle Nazioni Unite Nikki Haley.

Il tycoon ha spiegato come il Venezuela “non è lontano” dagli Stati Uniti e ha confermato che “un’opzione militare è, definitivamente, qualcosa che potremmo cercare” per questo paese latinoamericano. “Abbiamo le nostre truppe in tutto il mondo, in luoghi molto molto lontani e il Venezuela non è lontano”, ha dichiarato.

Queste dichiarazioni avvengono il giorno dopo che il Presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha confermato la volontà di Caracas di “avere relazioni normali e pubbliche di cooperazione con con Washington. Maduro aveva dato incarico al ministro degli esteri, Jorge Arreaza, di iniziare a lavorare per un incontro o una telefonata con l’inquilino della Casa Bianca.

 

Questo articolo compare in contemporanea su Contropiano e http://www.lantidiplomatico.it/http://www.lantidiplomatico.it/.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *