Menu

Grecia. Il Pame in piazza con i migranti, contro l’Unione Europea

690 visualizzazioni

Lo scorso mercoledì 23 Settembre il PAME (Fronte Militante di Tutti i Lavoratori) ha tenuto una manifestazione di massa il, in solidarietà con i migranti ei rifugiati, per protestare contro le politiche anti-migranti dell’Unione Europea.

L’Unione Europea e i governi degli Stati membri che la compongono, hanno espresso una solidarietà ipocrita ai profughi, poiché sono proprio questi Stati che con i loro interventi imperialisti provocano lo sradicamento delle centinaia di migliaia di persone dalla loro terra.

Nel primo pomeriggio, i militanti del PAME hanno distribuito una tonnellata di latte ai profughi che sono accampati ad Atene e poi insieme le migliaia di lavoratori, giovani e persone provenienti da strati popolari hanno attraversato le strade di Atene.

Quando la manifestazione ha raggiunto gli uffici dell’Unione Europea, i manifestanti hanno scandito “Assassini – assassini”, mentre un gruppo di attivisti ha messo un grande striscione sul lato anteriore dell’edificio, con la foto del bambino siriano, annegato nel tentativo di attraversare il mare con la sua famiglia. Sullo striscione campeggiava l’accusa ” Imperialisti d’Europa: Assassini-ladri-ipocriti “

Subito dopo i manifestanti hanno lanciato sulla facciata del palazzo e sullo striscione mentre gli slogan continuavano a salire dalla piazza, cominciava a bruciare la bandiera dell’Unione europea.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *