Menu

In Italia arrivano altre 50 bombe atomiche statunitensi, ad Aviano

Gli Stati Uniti potrebbero trasferire le 50 bombe atomiche dalla base di Incirlik in Turchia alla base militare di Aviano in Friuli. A rivelarlo è il Gazzettino in un lungo articolo nel quale segnala che  il sito prescelto per lo spostamento dell’arsenale nucleare sarebbe l’aeroporto pordenonese Pagliano e Gori, sede di uno Stormo dell’Usaf (il 31esimo Fighter Wing) a capacità nucleare. Lapidaria la considerazione sul perché di questa destinazione: “Tale eventuale decisione sarebbe presa specie in considerazione della comprovata fedeltà dell’Italia, che sul tema atomiche non batte ciglio, qualunque sia il colore del governo nazionale”.

L’ipotesi del trasferimento delle bombe nucleari da Incirlik ad Aviano era stata ventilata già nel 2016 quando Erdogan, aveva sventato un golpe militare contro di lui ed aveva additato gli Usa tra i possibili fiancheggiatori del colpo di stato. Erdogan aveva addirittura fatto staccare l’energia elettrica alla base militare Usa, interrompendo l’attività operativa del locale contingente americano. La tensione venne risolta ma negli ultimi tempi le relazioni tra l’ex alleato Nato e Washington è schizzata di nuovo verso l’alto soprattutto con la decisione turca di acquisire aerei e contraerea dalla Russia.

La notizia del trasferimento delle bombe atomiche da Incirlik ad Aviano è stata resa nota dall’agenzia Bloomberg che ha intervistato il generale in pensione Charles Chuck Wald ex comandante proprio del 31esimo Fighter Wing di Aviano dal 1995 al 1997. “Molti ricordano la sua presenza in Pedemontana come a dir poco ingombrante, specie quando lasciò metaforicamente il segno sui tavoli degli amministratori locali, onde far capire che il Progetto Aviano 2000 (mega opera infrastrutturale destinata ad allocare stormo e famiglie al seguito) non doveva trovare ostacoli di sorta. Come in effetti è stato, ciclopica burocrazia italica a parte” ricorda il Gazzettino.
Da Incirlik potrebbero quindi sbarcare ad Aviano una cinquantina di bombe nucleari, che si aggiungerebbero alle circa 30 già qui immagazzinate, altre cinquanta bombe atomiche sono invece stoccate nellebase militare di Ghedi a Brescia. E a questo punto la base militare di Aviano diventerebbe il maggior deposito atomico presente in Europa Occidentale.

E’ evidente che questa minaccia e questa ulterioriore militarizzazione nucleare del nostro paese da parte degli Stati Uniti dovrebbe far scattare le dovute contromisure da parte delle coscienze e delle forze antimilitarista (se ne rimangono ancora). Battiamo un colpo?

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

11 Commenti


  • Paolo

    Veramente le abbiamo sempre avute le atomiche ad aviano. Semmai le hanno aggiunte. Poi parlate di atomiche e fate vedere una MOAB anti-bunker convenzionale??? Mah???


    • Redazione Contropiano

      C’avremmo giurato che c’era chi la sapeva più lunga di noi. Abbiamo postato apposta una bomba Moab invece che una atomica perchè sapevamo esattamente che sarebbe venuto fuori chi l’avrebbe segnalato. Abbiamo anche cronometrato i tempi, e uno di noi ha vinto la scommessa, grazie infinite


  • Giuseppe Baldassarre

    INFATTI postate cazzate, hanno fatto bene a segnalarlo, la vs. ironia è fuori posto!!


  • giulio

    Intantol,italia ha perso la seconda guerra mondiale,siamo schiavi militari degli stati uniti, e vi lamentate? Cosa credete di fomentare? L’unica soluzione sarebbe di uscire dalla NATO,ma ci sara’ quel politico suicida(proprio letteralmente)che si prendera’ tale mal di pancia? Senza contare,che senza l’aiuto americano,le nostre forze armate gia’ ridotte,sarebbero ridicole,nel contesto mondiale attuale…..


    • Redazione Contropiano

      Se ti piace vivere con tanta gente che decide sulla tua vita, consenti ad altri di non essere d’accordo…


  • Argo Secondari

    I signori che hanno commentato sopra probabilmente hanno il culo (parato) da qualche parte…complici delle nefandezze made in usa. Lasciateli paventare la loro ridicola superbia, è chiaro che si stanno mangiando le palle per la vita di merda che hanno dovuto fare finora….Probabilmente difenderanno i loro padroni come cani fino allo sfinimento…..poracci…


  • Mirko Zanette

    Mi dovrò trasferire proprio li vicino; ma possibile che la popolazione da quelle parti non protesti per nulla? Tutti supini e menefreghisti, contenti di intascare gli affitti dei militari invasori? Ma si rendono conto che ora Aviano è il primo bersaglio nucleare di rappresaglia per disattivare, almeno per la parte non già “sparata”, le capacità offensive dell’avversario? Si balla sul filo della vita, per due soldini? I veneti, ma anche i furlani pare, mi paiono dei pecoroni che non protestano mai per nulla, a volte grande merito, ma altre grande dimostrazione di bovinismo.


  • Luigi dandolo

    Quando un capo darà l’ordine di sparare i missili atomici Dio fermerà l’umanità e si rivelerà.
    Dopo 3 giorni ci sarà una pioggia di fuoco!


    • Redazione Contropiano

      e la madonna…. ?


  • Salvatore

    Chi nasce tondo mai puo cambiare postazione.gli anni che ho vedo che sono tutti disonesti,se invece ci fosse la sincerita.uno metterebbe…AVE NOBIS MEA.evviva la sincerita…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *