Menu

Roma. La Casa della Pace deve riaprire

697 visualizzazioni

L’incontro in Campidoglio con l’Assessore al Bilancio e al Patrimonio, Andrea Mazzillo, che la Casa della Pace ha avuto venerdì 21 ottobre in seguito all’iniziativa al Dipartimento Patrimonio, è stato un incontro interlocutorio. Abbiamo raccontato e riassunto la storia più che trentennale della Casa della Pace nella nostra città, la persecuzione costante ricevuta e le motivazioni inconsistenti con cui si è giunti al provvedimento di sequestro il 3 ottobre 2015. L’assessore Mazzillo ha dato prova di capacità d’ascolto e ha confermato il proposito dell’amministrazione comunale di giungere al più presto ad una nuova normativa sugli spazi sociali che corregga le storture e i paradossi della vergognosa Delibera 140 a firma Nieri approvata dalla precedente Giunta Marino.

All’incontro, durato quasi 2 ore, hanno preso parte oltre allo staff di Mazzillo anche la Presidente della Commissione Patrimonio, Valentina Vivarelli.

Non si sono presentate soluzioni immediate alla questione specifica della Casa della Pace che come il Corto Circuito si trova alle prese con provvedimenti della magistratura. L’assessore e la Presidente della Commissione Patrimonio sono rimasti sorpresi che realtà presenti da decenni e attivi sul territorio romano rimanessero senza un riconoscimento della loro funzione sociale e culturale e senza una tutela normativa.

E’ importante aver ripreso il confronto con la nuova giunta comunale, ma ancora più importante è continuare la mobilitazione e le iniziative per resistere alla normalizzazione in atto e restituire la piena agibilità agli spazi sociali della nostra città.

LA CASA DELLA PACE DEVE RIAPRIRE.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *