Menu

Egitto: si allarga lo sciopero della fame contro la repressione

Altri due leader della Primavera egiziana, Ahmed Maher e Mahmoud al Nubi, uno fondatore del movimento 6 Aprile, l’altro noto attivista anti-Mubarak, hanno iniziato lo sciopero della fame in carcere al Cairo. A diffondere la notizia sono stati i legali dei due.
La protesta é iniziata due giorni fa con lo sciopero della fame annunciato da Alaa Abdel Fattah, a cui ieri si é aggiunto un altro noto attivista, Ahmed Douma. Al Ahrma online riferisce anche di un’altra adesione allo sciopero della fame, quella di Mohammed Adel, un altro esponente del movimento 6 Aprile.
Abdel-Fattah e al-Nubi, precisa il giornale, sono in carcere in attesa di un nuovo processo mentre Maher, Adel e Douma si sono già visti confermare la pena a tre anni di reclusione per varie accuse tra cui l’aver organizzato una protesta illegale. “Hanno deciso di non recitare il copione che lo stato ha scritto per loro”, ha commentato un altro membro del 6 Aprile, storico movimento che ha svolto un ruolo guida nella rivolta del 2011 contro Mubarak.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.