Menu

Atene: raffiche di mitra contro ambasciata israeliana

La polizia greca e l’antiterrorismo in particolare stanno indagando su un attacco avvenuto la scorsa notte poco dopo le 03:00 contro la sede dell’ambasciata di Israele ad Atene, uno degli edifici più protetti della capitale ellenica. Sul posto, secondo le prime informazioni, la polizia ha trovato almeno 15 bossoli esplosi da due fucili mitragliatori AK-47 Kalashnikov.
Secondo le prime informazioni a sparare contro la sede dell’ambasciata sarebbero state quattro persone che viaggiavano su due motociclette, mentre qualcun altro parla di un’automobile con a bordo due persone che hanno aperto il fuoco contro la sede diplomatica.
Stando ai media locali, gli uomini dell’antiterrorismo pensano che responsabili dell’attacco potrebbero essere membri dell’organizzazione armata di estrema sinistra ‘Gruppo Combattenti Popolari’ (Ola), formazione clandestina che ha rivendicato l’attacco messo a segno lo scorso 30 dicembre contro la residenza dell’ambasciatore della Germania, quando alcuni uomini armati di fucili d’assalto AK-47 esplosero una sessantina di colpi contro l’abitazione, e quello messo a segno contro gli uffici di Nea Dimokratia, il partito di centro-destra al governo, su Viale Singrou, nel centro di Atene, qualche settimana dopo.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.