Menu

Terremoto. Possibili nuove forti scosse in Emilia-Romagna

La Commissione Grandi Rischi non esclude la possibilita’ di nuove forti scosse in Emilia Romagna e zone limitrofe. Lo si legge nel comunicato datato 7 giugno e diffuso ieri da Palazzo Chigi nel corso di una conferenza stampa sul sisma. La Commissione sottolinea che ”nei segmenti centrale e occidentale della struttura che hanno gia’ registrato gli eventi di maggiore dimensione – tra Finale Emilia e Mirandola – le scosse di assestamento stanno decrescendo in numero e dimensione”. In secondo luogo viene detto che ”nel caso di una ripresa dell’attivita’ sismica nell’area gia’ interessata dalla sequenza in corso, e’ significativa la probabilita’ che si attivi il segmento compreso tra Finale Emilia e Ferrara con eventi paragonabili ai maggiori eventi registrati nella sequenza”. Infine, la commissione sostiene che ”non si puo’ escludere l’eventualita’ che, pur con minore probabilita’, l’attivita’ sismica si estenda in aree limitrofe a quella gia’ attivata sino ad ora”.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.