Menu

Hollande: “bisogna ridurre immigrazione”

Il candidato socialista alle presidenziali francesi, Francois Hollande, continua ad avere un netto vantaggio sul presidente uscente Nicolas Sarkozy, secondo nuovi sondaggi in vista del secondo turno previsto il 6 maggio. Diversi rilevamenti pongono Hollande fra il 54 e il 54,5%, contro il 45-46% di Sarkozy. Secondo l’istituto di rilevamento Bva il fin troppo evidente tentativo di Sarkozy di sedurre gli elettori del Fronte Nazionale, si sta rivelando «controproducente». Se domenica scorsa il 57% di chi ha votato Marine le Pen aveva dichiarato di voler scegliere Sarkozy al secondo turno, ora i consensi dall’estrema destra sono scesi al 47%. L’istituto Csa vede invece una crescita dei voti di Sarkozy, che rimane però distante da Hollande, 46 a 54. L’istituto Ifop vede in crescita il vantaggio di Hollande, da 54,5-44,5 a 55-45.

Intanto Hollande, dopo aver promesso il ritiro del contingente francese dall’Afghanistan se sarà eletto, nelle ultime ore sta mandando messaggi concilianti e tranquillizzanti agli elettori di destra spaventati dall’immigrazione. Hollande ha definito stamattina «indispensabile» una «limitazione dell’immigrazione economica» in un periodo di crisi, aggiungendo che se sarò eletto si presenterà ogni anno in Parlamento per quantificare le esigenze di manodopera dell’economia francese. 

Hollande ha anche detto che «manterrà la legge sul burqa» se sarà eletto e che «la farà applicare nel migliore dei modi». Da un anno la legge francese vieta di nascondere il viso dietro ad un velo, un casco o un passamontagna negli spazi pubblici, in strada, nei giardini, nelle stazioni o negli esercizi commerciali. In base alla norma gli operatori di Polizia non obbligare le donne a togliersi il velo, ma chi si rifiuta incorre in un’ammenda fino a 150 euro più un corso obbligatorio di educazione civica (!). La legge prevede anche sanzioni per gli uomini che costringono una donna a velarsi il viso: fino a un anno di carcere e 30.000 euro di ammenda, con possibilità di raddoppio della pena se la donna è minorenne. I deputati socialisti si erano astenuti all’Assemblea nazionale in occasione del voto sul burqa perchè i loro emendamenti non erano stati accettati. 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.