Menu

Francia: La polizia fa irruzione nelle università occupate

Prosegue la lotta contro la Loi Travail, la legge sul lavoro francese contestata da decine di migliaia di studenti in tutta Francia.

Venerdì 18 marzo, sono ricominciate le assemblee studentesche, in vista delle prossime scadenze che avranno come fulcro lo sciopero generale di giovedì prossimo.

Ma è in particolare la brutale repressione poliziesca all’ università di Tolbiac a tenere banco, dove la polizia ha picchiato numerosi studenti che volevano partecipare ad una assemblea interfacoltà decisa da tempo.

Hanno però trovato l’università chiusa e quindi l’hanno occupata, tenedo comunque l’assemblea.

La polizia ha però fatto irruzione in Ateneo, il tutto senza la benchè minima autorizzazione,  grazie  con alla legge di emergenza in atto dopo gli attacchi di novembre che gli dà mano libera anche per questo tipo di interventi.

E’ stato un vero e proprio massacro, con diversi studenti picchiati a sangue dai poliziotti che hanno dato vita ad una vera e propria caccia all’uomo all’interno dell’università.

Il nostro corrispondente Enrico dalla Francia.  Ascolta o scarica.

da Radio Onda d’Urto

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.