Menu

Black Lives Matter sostiene Cuba contro l’embargo imposto dagli Stati Uniti

Mercoledì è uscito sulle pagine del movimento statunitense contro il razzismo Black Lives Matter il seguente comunicato.

“Black Lives Matter condanna il trattamento disumano verso i/le Cubani/e da parte del governo federale degli Stati Uniti, e lo esorta a revocare immediatamente l’embargo economico.

Questa politica crudele e disumana, istituita con l’esplicito intento di destabilizzare il paese e minare il diritto dei cubani di scegliere il proprio governo, è il cuore dell’attuale crisi cubana. Dal 1962, gli Stati Uniti hanno imposto dolore e sofferenza alla popolazione cubana tagliando cibo, medicine e forniture, costando alla piccola isola circa ‘130 bilioni di dollari’.

Senza questo denaro è più difficile per Cuba acquistare le attrezzature mediche per sviluppare i propri vaccini covid-19 e gli strumenti per la produzione di cibo. Questo viene attuato a dispetto della storia e del grande impegno medico del Paese che invia medici/he e infermieri/e nei disastri in giro per il mondo.

La popolazione cubana viene “punita” dal governo statunitense perché il Paese ha mantenuto il suo impegno alla sovranità e all’autodeterminazione.

I leaders degli Stati Uniti hanno tentato di distruggere questa Rivoluzione per decenni. Invece che amicizia, rispetto, e buona volontà, il governo statunitense ha inflitto solo sofferenza per il Paese di 11 milioni di persone- di cui 4 milioni sono nere e meticce.

Cuba ha storicamente dimostrato solidarietà con le persone oppresse di discendenza africana, dal proteggere i rivoluzionari neri come Assata Shakur garantendole asilo, al supportare le lotte di liberazione nera in Angola, Mozambico, Guinea Bissau e Sud Africa.

Ora noi sollecitiamo il presidente Biden di porre fine all’embargo, a riguardo aveva accennato Obama nel 2016.
Questo embargo è una vergognosa violazione dei diritti umani cui bisogna porre fine.”

* da Il Comunista.it

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

4 Commenti


  • Camillo

    A propósito dell’embargo económico degli Stati Uniti contro Cuba, é vergognoso e inaccettabile per la popolazione Cubana , senza medicine e facendo code fuori dai supermercati sotto le intemperie dalla mattinata allá será, per comprare
    I pochi alimenti sugiere scaffali rischiando di entrare dopo ore e ore di artesa di non trovare piu’ niente. É disumano. Spero che BIDEN tolga velocemente questo vergognoso embargo.


  • Loris fabbri

    Gli USA parlano di democrazia senza saperne il significato. Da popolo ignorante dove il loro credo e’ solo il Dio denaro e guerrafondai come nessuno cosa ci possiamo aspettare ….la Democrazia e’ il rispetto delle idee altrui.


  • Loris fabbri

    Lasciate in pace un popolo meraviglioso come quello cubano Basta embargo e il nuovo presidente USA bugiardo ha tradito tutti i discorsi fatti e segue la politica scandalosa del pagliaccio Tromph


  • Loris fabbri

    Basta vedere la situazione europea bastava garantire a Puntin che l Ucraina non avrebbe fatto parte della Nato o dell’ Europa e non ci sarebbe stata guerra basta vedere i confini Nato di 20 anni fa ….che non e’ altro che la mano lunga degli Usa vergogna europea sempre schiavi degli USA e io che sono un corriere la maggionza della gente italiana la pensa molto diversamente da Draghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.