Menu

Palestina. Uccisa giornalista dalle forze armate israeliane

Shireen Abu Akleh, una delle giornaliste palestinesi più note di Al Jazeera e del Medio Oriente, è stata uccisa dai soldati israeliani nel corso di scontri fra palestinesi ed esercito israeliano nel campo profughi di Jenin in Cisgiordania. La notizia è stata resa pubblica dalla stessa Al Jazeera. Anche un altro giornalista, Ali Samodi, è rimasto ferito.

Secondo l’agenzia palestinese Wafa, che cita il ministero della Sanità palestinese, la giornalista “è morta dopo essere stata colpita dall’esercito dell’occupazione”. I reporter sarebbero stati colpiti dal fuoco israeliano, mentre seguivano un raid delle forze di Tel Aviv a Jenin, in Cisgiordania dove erano in corso manifestazioni dei palestinesi contro gli arresti dei giorni scorsi. Dalla dinamica  emerge che la giornalista sia stata freddata da un cecchino.

L’esercito israeliano ha preferito, finora, non commentare la notizia ma sta indagando su quello che è accaduto. Nelle ultime settimane le forze di occupazione israeliane hanno effettuato raid quasi quotidiani nella Cisgiordania occupata mentre sono proseguiti attentati palestinesi in Israele.

Durissima la condanna del Qatar, il paese del golfo dove ha sede Al Jazeera. “A Shireen Abu Aqleh di Al Jazeera hanno “sparato in faccia” nonostante indossasse un gilet con la scritta ‘press’ e un elmetto” afferma la vice ministra degli Esteri del Qatar, Lolwah Al Khater.

“L’occupante israeliano ha ucciso la giornalista di Al Jazeera Shireen Abu Aqleh sparandole un colpo in faccia nonostante indossasse un gilet con la scritta ‘press’ e un elmetto. Stava coprendo l’attacco delle forze israeliane nel campo profughi di Jenin. Questo terrorismo dello Stato israeliano deve cessare, il sostegno incondizionato a Israele deve cessare”, ha scritto la viceministra con un linguaggio verso le responsabilità israeliane che tra i paesi del Golfo non si sentiva da tempo.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • Pino

    Fanno schifo, maledetti sionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.