Menu

I lavoratori della Fedex/Tnt occupano la sede nazionale del Pd a Roma

Questa mattina una delegazione di massa di lavoratori della Fedex/Tnt licenziati è entrato nella sede nazionale del Pd nel centro di Roma chiedendo di essere ricevuti dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, incontro poi ottenuto alle 11,30. Dopo di che sono partiti in corteo verso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Da più di un mese la multinazionale americana Fedex ha chiuso unilateralmente il sito di Piacenza, mettendo per strada 280 lavoratori con annesse famiglie.

“Stamattina i lavoratori FedEx, assieme ai disoccupati 7 novembre di Napoli e ai lavoratori della manutenzione stradale della Campania, hanno occupato per più di un’ora la sede del Nazareno, stanchi delle prese in giro del ministro del lavoro Orlando e del Mise, dai quali si attendono da tempo risposte concrete, a partire dalla riapertura immediata del sito FedEx di Piacenza. Poco fa è stato strappato un tavolo col Ministro Orlando. Ora un corteo di circa 500 tra lavoratori e disoccupati si sta dirigendo al ministero del lavoro. Solo la lotta paga!”, scrive in un comunicato il Si Cobas.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa
Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.