Menu

Torino. Sabato presidio antifa contro Forza Nuova

Si sa ai fascisti i libri non piacciono, basti ricordare che quando c’era “lui” il Min.cul.pop li censurava e li distruggeva…figuriamoci libri che contengano elementi che si possano ricondurre alla pericolosa quanto inesistente ideologia gender. E così quei bei tomi di “Forza Nuova” (merda vecchia) invitano i propri militanti torinesi a presenziare nel cuore del quartiere San Paolo, in Via Pollenzo, per contestare un iniziativa organizzata sabato 14 Novembre dalla libreria per bambini “Il gatto immaginario in cui si presenterà Tutta un’altra storia – Letture per bambini sul tema delle differenze”. Impensabile che San Paolo, un quartiere con una grande storia e persino una toponomastica antifascista (c’è via Dante di Nanni), non ci si organizzasse per contrastare i forzanovisti. L’appuntamento per le antifascisti e gli antifascisti è per sabato alle 9.30 in Via Pollenzo

Di seguito pubblichiamo il comunicato di Zona San Paolo Antifascista.

Per questo Sabato, 14 Novembre, abbiamo avuto notizia che i neofascisti di Forza Nuova hanno lanciato una serie di iniziative ed appuntamenti nella nostra città e non solo. In vista della prossima tornata elettorale questo partitucolo guidato da Roberto Fiore, che semina odio, sopraffazione ed ignoranza , pensa di guadagnare agibilità politica organizzando iniziative che hanno il retrogusto di vere e proprie provocazioni con lo scopo di ricercare spazio e visibilità.

E’ il caso dell’appuntamento lanciato per le 11:30 di questo sabato, dove i fascisti di Forza Nuova invitano i propri militanti a presenziare nel cuore del quartiere San Paolo, in Via Pollenzo, per contestare un iniziativa organizzata dalla libreria per bambini “Il gatto immaginario”.

Tutta un’altra storia – Letture per bambini sul tema delle differenze”, questo il titolo dell’appuntamento lanciato dalla libreria che suo malgrado si è “guadagnato” l’attenzione dei neofascisti che, a quanto leggiamo, avrebbero intenzione di contestare la presentazione di “testi di cultura gender patrocinata dal comune”.

Riteniamo una vera provocazione che i fascisti di Forza Nuova pensino di presentarsi in un quartiere come il nostro che ha conosciuto alcuni tra i più alti esempi di lotta e di coraggio durante la guerra di liberazione dai nazi-fascisti, prendendosela con una libreria per bambini e vomitando le loro stupide tesi con la neanche tanta celata intenzione di provare a fare annullare un’iniziativa interessante e da sostenere, che prova a parlare di differenze proprio a partire dai bambini. Noi crediamo pertanto sia importante che il dibattito possa svolgersi senza provocazioni e disturbatori.

La dignità di una persona va riconosciuta a prescindere dai gusti sessuali. La mente dei bambini è libera ed incondizionata rispetto a quella degli adulti, motivo per cui le differenze di genere vengono accettate dai bambini per quelle che fisicamente sono e per le sensazioni che trasmettono. Il tentativo di sporcare la loro libera visione della realtà con classificazioni e pregiudizi rappresenta un atto vigliacco di sopraffazione di chi, per ignoranza e paura, non accetta di vivere nella diversità. Lasciare i bambini liberi di vivere le differenze è un atto educativo strettamente legato, non solo allo sviluppo della libera espressione della personalità, ma anche alla prevenzione della violenza di genere, alla lotta al sessismo e all’omofobia.

Per tutto questo, ci auguriamo che le istituzioni prendano immediatamente posizione assumendosi le responsabilità rispetto un iniziativa, quella di Forza Nuova, che non deve assolutamente avere luogo (nè qui nè altrove). Non siamo soliti demandare a terzi la pratica dell’antifascismo, per questo invitiamo alla mobilitazione tutte le realtà antisessiste ed antifasciste della città, alla partecipazione degli abitanti del quartiere, della società civile e di tutte quelle realtà che reputano intollerabile la presenza di un manipolo di fascisti, sessisti e omofobi.

APPUNTAMENTO ORE 9:30 IN VIA POLLENZO

FUORI FASCISTI E SESSISTI DAI QUARTIERI!

Zona San Paolo Antifascista 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.