Menu

Nella conferenza stampa di fine anno, di fronte ad una platea di giornalisti in modalità Fantozzi di fronte al capufficio, Mario Draghi ha detto una bugia netta, calzata e vestita. Egli ha infatti affermato : “I principali beneficiari della riforma fiscale sono i pensionati ed i lavoratori a reddito medio basso”.

FALSO.

L’Ufficio bilancio della Camera ha dimostrato che della cosiddetta riforma si avvantaggeranno di più i redditi medio alti. Infatti un operaio riceverà da essa mediamente 162 euro all’anno, un suo dirigente 368 in media, in alcuni casi fino a oltre 700.

L’esatto contrario di ciò che ha annunciato il Presidente del Consiglio. E questo, è bene ricordarlo, di fronte ad un aggravio del costo della vita stimato mediamente in 1600 euro all’anno a famiglia. La riforma di Draghi dà pochi soldi a tutti e meno ancora a chi ne ha più bisogno e lavora e fatica di più.

Sapevamo che il PD gli operai li ignora, che Renzi li odia e che Salvini li imbroglia.

Ora sappiamo anche che Draghi dice su di loro colossali e sfacciate bugie, che finora passa lisce solo per lo smodato servilismo del sistema politico e mediatico nei suoi confronti.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.