Menu

Fermiamo la guerra, ora!!!

L’assemblea cittadina contro la guerra tenutasi a Roma il 3 marzo, ritenendo totalmente inadeguata la nuova piattaforma della manifestazione per la pace convocata per sabato 5 marzo, non aderisce ma partecipa alla giornata di mobilitazione contro la guerra, dandosi appuntamento alle ore 14.00 in Piazza Esquilino.

Saremo in piazza ma su contenuti ben diversi da una piattaforma diventata un documento di consenso alla linea guerrafondaia e all’economia di guerra annunciate dal governo Draghi sul conflitto in Ucraina.

Saremo in piazza con uno striscione che afferma “Fuori l’Italia dalla guerra, No all’invio di armi, via dalla Nato”.

Sabato 5 marzo invitiamo tutte e tutti a concentrarsi alle ore 14.00 a Piazza Esquilino.

Inoltre, l’assemblea ritiene decisivo mettere in campo una manifestazione cittadina contro la guerra entro i prossimi quindici giorni con l’obiettivo di interloquire con la società e i settori popolari sui rischi di un un coinvolgimento dell’Italia nella guerra e le conseguenze dell’economia di guerra annunciati dal governo Draghi.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • Franco Russo

    molto giusto quello che si scrive, e condivido le motivazioni per non partecipare alla manifestazione che sarà conclusa da Landini. Bisognerebbe anche interrogarsi come mai la quarta potenza, quella pacifista, che guidò le manifestationi contro la guerra in Irak sia scomparsa , o egemonizzata dal PD, guerrafondaio.
    Perché non tentare un dailogo con Sant’Egidio, solo ed esclusivamente sulla pace ?
    Ho tuttavia una grande obiezione alle parole d’ordine, manca la condanna di chi ha scatenato comunque la guerra, Putin.
    Vi propongo di aggiungere: Putin basta guerra
    ,o slogan simili.
    Avendo ancora i postumi del COVID non potrò partecipare. Si deve condannare la NATO; ma sempre inseime alla condanna della guerra di Putin
    ciao franco russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.