Menu

Milano: Il PD vota contro la proposta di dare la cittadinanza onoraria a Assange

Quella che doveva essere una proposta che metteva tutti d’accordo si è trasformata nella rottura, temporanea, della maggioranza. No alla cittadinanza onoraria e nessuna contrarietà all’estradizione di Julian Assange.

Così ha deciso il Consiglio comunale di Milano, col Partito democratico in testa, che di fatto ha stravolto la mozione di Europa verde, che chiedeva di nominare il giornalista australiano cittadino del capoluogo lombardo e di opporsi alla sua estradizione dal Regno Unito agli Stati Uniti, dove rischia l’ergastolo e la pena di morte.

Tutto nasce dal documento presentato da Carlo Monguzzi. Il Pd, tuttavia, si è opposto, presentando a sua volta due emendamenti: uno per togliere la richiesta della cittadinanza onoraria e uno per cancellare il riferimento all’estradizione.

Gli emendamenti, naturalmente, sono passati, coi dem che hanno votato compatti, mentre il centrodestra assisteva – più o meno stupito – alla divisione nella maggioranza.

Contrari ai due emendamenti, oltre a Europa verde, anche i due consiglieri della Lista Sala, cioè Enrico Fedrighini e Mauro Orso, che avevano promosso la mozione del gruppo ecologista.

Sono allibito“, ha detto a ilFattoQuotidiano.it Monguzzi, “abbiamo presentato un documento per salvaguardare la libertà di stampa e opinione. Assange rappresenta il simbolo della libertà, è incredibile che la maggioranza abbia votato contro”.

Tanti, invece, gli interventi contro il fondatore di Wikileaks. A partire da Lisa Noja, di Italia viva, secondo cui Assange avrebbe “messo a rischio la democrazia liberale”.

Duro anche Daniele Nahum, del Partito democratico. “Spiattellare così documenti riservati non va bene“, ci dice, “confligge col diritto di uno Stato a secretare le cose che non vuole diffondere. D’accordo, gli Stati Uniti hanno i loro limiti, ma non sono la Russia o la Cina”.

Assange, tuttavia, rischia l’ergastolo e la pena di morte. “Siamo la seconda città d’Italia”, risponde Nahum, “dobbiamo stare attenti ai rapporti internazionali. Uno Stato democratico ne chiede l’estradizione, opporsi può creare problemi”.

Alla fine la mozione, stravolta, è stata approvata. Insomma, va bene fare i giornalisti, ma senza alzare troppo la testa.

* da Il Fatto Quotidiano

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

3 Commenti


  • Luigi Porro

    Mi fa ridere l’affermazione di Nahum:: “Gli Stati Uniti hanno i loro limiti ma non sono la Russia o la Cina”. Gli USA al pari di Cina e Russia rappresentano ” L’Impero del Male, con la sola differenza che negli USA vige una democrszia puramente formale.
    Però nella sostanza, la giustizia non è uguale per tutti.


  • facile chiedere

    **il Consiglio comunale di Milano ha votato CONTRO la proposta di Italia Verde di dare la Cittadinanza Onoraria a Julian Assange–l’hanno condannato a morte in concreto, dato che i NEMICI dell’Uomo USA e GB… aspettano d’averlo nelle mani per assassinarlo giornalmente da nazi-fascisti quali sono nelle loro strutture mentali, cioè morali. Il PD, da partito di destra nella sostanza, era capofila nel voto contrario. Direi che Vergogna! ma riflettendo abbiamo capito che non ne hanno, dato che sono Contro il Progresso Sociale, Contro i movimenti di Liberazione int.li, Contro Cuba, il Venezuela, il Nicaragua, la Bolivia etc…-In conclusione sono gente eticamente di destra piena, quindi Contro l’Essere Umano e il suo DIRITTO a Vivere SENZA Sofferenze, Iniquità con città a Misura d’Uomo e NON di denaro. I PD Amano il Capitalismo nelle sue varie espres sioni INIQUE e sono Pronti ad appoggiare tutte le Leggi che Mortificano, Umiliano gli Esseri Umani e quindi le Leggi dal Fascismo appena mascherato **


  • Pasquale

    Sorprende vedere ancora gente meravigliarsi per le scelte del PD. Da parecchio tempo ormai accetta i diktat del padrone yankee e persegue politiche liberiste. Che fosse un partito organico al capitale era ormai chiaro. Adesso si sta dimostrando a tutti gli effetti anche nazista e guerrafondaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.