Menu

Napoli. Prima manifestazione “in presenza”, per reddito e salute

Stamattina diversi attivisti sociali di varie reti di movimento hanno presidiato la sede della Prefettura a Piazza Plebiscito.

Muniti di mascherine, guanti e rispettando la reciproca distanza gli attivisti hanno voluto ribadire che è possibile manifestare e protestare rompendo con la dimensione di “passività coatta” a cui vogliono tenerci inchiodati.

Le ragioni per scendere in piazza non mancano. La necessità di un Reddito di Emergenza, di una politica di sostegno ai fitti, il blocco dei prezzi all’ingrosso a cominciare dai beni di prima necessità sono stati i temi agitati.

Intanto le misure economiche previste da Governo e Regione Campania oltre a tardare ad arrivare ai destinatari sono sicuramente insufficienti per coprire le persone investite dagli effetti della crisi economica.

Inoltre i manifestanti hanno voluto esprimere il loro punto di vista nei confronti della gestione dell’emergenza sanitaria.

Vengono chiesti screening di massa seri e diffusi, tamponi per tutte le persone che sono esposte a rischi potenziali e – soprattutto – una gestione della Sanità attenta alla medicina del territorio ed all’assistenza.

Infine – anche per rispondere alle ipocrite lacrime di coccodrillo che invocano la mancanza di fondi disponibili per questi interventi – i manifestanti hanno chiesto l’imposizione di una Patrimoniale Fiscale che colpisca i grandi capitali.

📣 Flash mob alla Prefettura di Napoli, a piazza del Plebiscito!Insieme ad altri attivisti chiediamo Reddito di Emergenza e patrimoniale, subito!

Pubblicato da Ex OPG Occupato – Je so' pazzo su Lunedì 20 aprile 2020

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *