Menu

Roma. Sgomberate dalla polizia palazzine occupate da rifugiati

Questa mattina alcune palazzine abbandonate e occupate da profughi e rifugiati in via di Vannina (zona Tiburtina vicino San Basilio) sono state sgomberate dalla polizia. Per opporsi allo sgombero gli occupanti hanno bloccato la Tiburtina, sdraiandosi a terra e bloccando la strada in entrambi i sensi di marcia con bidoni e carrelli. Il traffico è rimasto subito paralizzato con ripercussioni pesanti sia in direzione del vicino Raccordo Anulare, sia verso il centro. Una ventina di manifestanti sono stati caricati e poi bloccati e identificati, mentre altri 50 sono rimasti per tutta la mattina davanti alle palazzine sgomberate rifiutando di muoversi.Tiburtina sgombero La polizia ha impiegato quasi un ora per liberare la strada anche con cariche e tafferugli con gli occupanti. Un dirigente della polizia ha riportato la frattura del setto nasale. Un manifestante è stato arrestato con l'accusa di aver lanciato un carrello della spesa contro un’auto della polizia, mentre un altro occupante di origine africana è stato denunciato per minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.