Menu

Roma. In piazza al fianco del popolo cileno in lotta

Ieri pomeriggio a Roma si è tornati in piazza a sostegno della protesta popolare in Cile contro il governo Pineira e la brutale repressione scatenata da militari e polizia contro i manifestanti.

Davanti all’ambasciata del Cile si è svolto un partecipato sit in che ha vito la presenza dei tanti cileni e cilene che vivono in Italia e che non intendono far mancare la loro denuncia delle brutalità del governo e il loro sostegno a chi si sta ribellando ad un dei più disuguali e violenti modelli di liberismo applicato alla società.

Davanti all’ambasciata, sulla quale spiccavano macchie di rosso come il sangue versato nelle piazze o nelle caserme, al microfono si sono alternati gli interventi di cileni, di sindacalisti, studenti, forze politiche italiane.

Sulla situazione della repressione in Cile, i dati cominciano ormai a non quadrare rispetto a quelli forniti dal governo che parla di 18 morti, 500 feriti e 3000 arresti. Diversamente altre fonti come lo IACHR parlano di 42 vittime tra incendi e repressione poliziesca, di 121 desaparecidos, e ormai di quasi 1000 casi di tortura.

Foto di Patrizia Cortellessa

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.