Menu

Venezuela, le Forze Armate bloccano attacco terroristico presso base a Valencia

3125 visualizzazioni

Secondo quanto riferito dal costituente Diosdado Cabello, la situazione è sotto controllo e i responsabili sono assicurati alla giustizia dai funzionari della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB).

Questo articolo compare in contemporanea su Contropiano e L’Antidplomatico.

Si è verificato in Venezuela un attacco terroristico a Fort Paramacay, nella città di Valencia, che ha causato un dispiegamento di truppe militari in tutto il paese.

Secondo quanto riferito dal costituente Diosdado Cabello, la situazione è sotto controllo e i responsabili sono assicurati alla giustizia dai funzionari della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB).

Dalle prime ore del mattino è stato diffuso un video attraverso le reti sociali dove una persona che si identificava come il «capitano Juan Cagauripano, comadante dell’operazione David Carabobo», insieme a un manipolo di giovani vestiti da soldato, si dichiarava in «legittima ribellione» contro il governo di Nicolas Maduro.

Non si tratta del primo episodio dove Cagauripano è coinvolto in azioni cospirative contro il governo socialista guidato da Maduro.

Un tribunale militare aveva già ordinato la detenzione del capitano nel 2014 per la sua partecipazione a un piano volto al rovesciamento cruento di Nicolas Maduro, secondo quanto riporta il quotidiano Ultimas Noticias. Diede inoltre sostegno, da Miami, al piano golpista ‘La Salida’ che sempre nel 2014 provocò il decesso di 43 venezuelani innocenti e per le cui responsabilità Leopoldo LOpex è stato condannato a 13 anni di reclusione.

Cagauripano era fuggito negli Stati Uniti dove viveva da latitante. Mentre l’attacco di questa mattina è stato compiuto insieme a un gruppo di civili vestiti da militare del gruppo denominato ‘Resistenza’.

Al momento la situazione risulta essere sotto controllo e in nessun altro luogo del paese vi sono stati simili attacchi. Il bilancio dell’azione è di 10 arrestati, 2 feriti e 2 morti.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *