Menu

Codice 48. L’odissea della prevenzione oncologica

Seconda puntata.

Sto prenotando altre visite di prevenzione e ad ogni mia richiesta, consueta per gli anni passati, la risposta è sempre la stessa “No, mi dispiace, non è più così, la Regione Lazio ha deciso diversamente.” E a seguire una serie di date in cui devo richiamare per vedere se le agende, ora chiuse, saranno riaperte. Scopro che in alcune sedi alcuni accertamenti sono stati tolti e dovrò andare in altre sedi e cambiare medico. Trovo conferma che alcuni accertamenti dovrò farli in studi privati, ma in convenzione, perchè con il CUP è praticamente impossibile farli.

Insomma sto dentro a un gioco dell’oca e spesso mi tocca tornare al punto di partenza e ricominciare da capo.

Con gli operatori del CUP diventiamo amici e diciamo che questi tagli alla sanità sono intollerabili e inaccettabili.
Zingaretti e PD, con tutta la giunta regionale Lazio siete dei criminali, i ricchi potranno sempre curarsi e bene, sui poveri fate risparmi da veri assassini.

Vi tengo d’occhio.

 

Vedia anche: http://contropiano.org/news/politica-news/2016/08/02/codice-48-abbracciatevi-pure-dovete-morire-082254

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *