Menu

La Slovacchia annuncia l’interruzione delle forniture di armi all’Ucraina

Il nuovo primo ministro slovacco socialdemocratico, Robert Fico, ha annunciato giovedì l’interruzione delle forniture di armi all’Ucraina, limitando il sostegno al suo vicino agli “aiuti umanitari e civili“.

Consideriamo gli aiuti all’Ucraina solo come aiuti umanitari e civili, e non forniremo più armi all’Ucraina“, ha dichiarato Fico, all’indomani della sua nomina a capo di un governo di coalizione con un partito che in Occidente viene definito “di estrema destra e filo-russo”.

La guerra in Ucraina non è nostra, non abbiamo nulla a che fare con essa. L’arresto immediato delle operazioni militari è la soluzione migliore per l’Ucraina. L’UE dovrebbe passare dall’essere un fornitore di armi a un operatore di pace“, ha aggiunto Fico.

Secondo l’Istituto di Kiel, la Slovacchia ha fornito 670 milioni di euro in aiuti militari all’Ucraina durante il primo anno del conflitto con la Russia.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • Andrea Vannini

    Averne di fico, non quello dei 5s, e di orban

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *