Menu

Belluno: multinazionale USA licenzia 166 lavoratori, operaio si suicida

Un altro operaio si è tolto la vita per disperazione dopo esser stato licenziato. L’uomo era un dipendente della Invensys, una multinazionale statunitense che oggi licenzierà 166 persone. Il lavoratore si è impiccato in casa sabato sera, senza neanche aspettare che il licenziamento diventasse effettivo. L’operaio viveva a Canevoi di Ponte nelle Alpi (Belluno), era sposato e aveva due figli. Negli ultimi giorni familiari e amici lo avevano visto assente e depresso. 
Eppure Valentino De Bona dell’Rsu della Fiom, sindacato a cui l’operaio era iscritto, lo ricorda come un uomo energico, attivo: «La sua morte ci colpisce profondamente. Siamo sconvolti. Siamo vicini alla moglie e ai due figli a cui rivolgiamo tutto il nostro affetto». 
Oggi intanto arriverà la lettera raccomandata dell’azienda dove lavorava che annuncia la procedura di messa in mobilità per la chiusura dello stabilimento che produceva timer per elettrodomestici.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.