Menu

Milano. Polizia contro lavoratori licenziati

Questa mattina due pulman di poliziotti e diverse gazzelle dei carabinieri sono stati schierati alla portineria Est contro il presidio dei lavoratori licenziati della Innova Service che era iniziato alle ore 10 e si doveva concludere alle ore 11.

Arrivati alle 10 e 30, polizia e carabinieri hanno oltrepassato la portineria e si sono schierati per la carica, al che i lavoratori licenziati si sono seduti per terra. Alle 11 i licenziati hanno tolto il presidio.

A questo punto  poliziotti e carabinieri si sono diretti a sgombrare la portineria sud ovest, presidiata 24 ore su 24 da 53 giorni dai 62 lavoratori  ex Alfa Romeo licenziati dall’azienda Innova Service.

I lavoratori che presidiavano in quel momento la portineria si sono chiusi dentro ed hanno impedito lo sgombero. Nel giro di 10 minuti si sono diretti alla portineria sud ovest tutti i 62 licenziati ove hanno invitato le forze “dell’ordine” a perseguire la mafia sull’area dell’Alfa e non i lavoratori licenziati. Verso mezzogiorno è arrivato il contrordine e polizia e carabinieri se ne sono andati.

Ieri pomeriggio a Milano in via Vivaio presso la sede della Provincia, si era svolto un incontro tra lo Slai Cobas, le RSU di Innova Service ed Euromilano (costituita da Lega Coop, Unipol, Cisl, Acli, IntesaSanpaolo e Brunelli). Al termine dell’incontro Euromilano si era impegnata a dare una risposta entro tre giorni alla richiesta di rioccupare nell’area dell’Alfa i 62 lavoratori licenziati.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.