Menu

Pisa. Il “No Debito” e “Diritto alla salute” in difesa della sanità pubblica

Il Comitato Diritto alla Salute e il Comitato No Debito di Pisa uniscono le proprie forze per organizzare una prima campagna contro le politiche nazionali e regionali di smantellamento del sistema sanitario pubblico.

Costituitosi in queste settimane, il Comitato Diritto alla Salute è la proiezione cittadina della lotta delle lavoratrici Sodexo, multinazionale francese che gestisce le pulizie degli ospedali pisani.

Il recente taglio governativo del 5% sulle spese dell’Azienda Ospedaliera Pisana, imposto attraverso la famigerata “Spending Review”, è stato girato alle lavoratrici, con il tentativo di licenziamento di 73 di loro.

La risposta delle lavoratrici è stata immediata e molto risoluta : presidio permanente di fronte al pronto soccorso, manifestazioni, cortei, occupazione del box informazioni di fronte all’Ospedale di Cisanello. Da oltre quaranta giorni, nonostante l’ostruzionismo della CGIL, la poca attenzione dei mass media locali, le intimidazioni dall’azienda, la mobilitazione continua.

In queste intense giornate di lotta le realtà che compongono il No debito pisano non hanno fatto mai mancare sostegno e solidarietà attiva a questa importantissima battaglia, apri pista di una mobilitazione quanto mai urgente, a fronte di un attacco che si annuncia sempre più devastante, in un settore particolarmente delicato per la vita di chi non si può permettere, ne ora ne in futuro, assicurazioni e cliniche private.

Con la conferenza stampa di domani martedì 18 dicembre, che si svolgerà di fronte al box occupato dalle lavoratrici Sodexo, Il Comitato Diritto alla Salute e il Comitato No Debito di Pisa lanceranno la Campagna per la difesa della sanità pubblica.

Gli obiettivi della campagna sono molteplici:

1)    informare tutta la popolazione, a partire dai settori sociali più colpiti dalla crisi, sulle politiche europee e le leggi nazionali che hanno portato ai i tagli di oggi, come il fiscal compact, il pareggio di bilancio inserito in Costituzione, la spending review

2)    chiedere la cancellazione della Legge n. 135/2012, più nota come spending review

3)    denunciare le politiche della Regione Toscana, che hanno anticipato i tagli della spending review, creando le condizioni per tagli ancor più forti che in tutta Italia.

4)    indicare politiche e risorse per rilanciare e potenziare la sanità pubblica

5)    costruire intorno alla lotta delle lavoratrici della Sodexo il giusto livello di attenzione e solidarietà attiva, perché lottando per i loro diritti lottano per tutti noi.

6)    proporre una soluzione definitiva per le lavoratrici della Sodexo, attraverso la loro reinternalizzazione all’interno dell’organico dell’Azienda Ospedaliera Pisana

7)    coinvolgere cittadini e lavoratori nella mobilitazione, attraverso la raccolta di firme su una petizione che sarà consegnata, attraverso manifestazioni e presidi, al Presidente della Regione Toscana, a Prefetti e Sindaci

Gli strumenti della campagna sono una mostra, la petizione, un volantino e altro materiale informativo che utilizzeremo per banchetti e presidi nei negli ospedali,  nei quartieri popolari e nei luoghi di lavoro.

Il materiale è a disposizione di tutti i Comitati No debito interessati a promuovere una simile campagna sui propri territori.

A livello toscano chiediamo a tutte le realtà che già si stanno battendo per difendere la sanità pubblica di prendere contatto con noi, al fine di costruire una mobilitazione unitaria e coordinata.

A livello locale chiediamo a tutti gli interessati a collaborare alla campagna  di prendere contatto con noi.

Per contatti:
cell. 334953179/ 3384014989 pisa.nodebito@gmail.comcomitato.salute_2012@libero.it

DIFENDI I TUOI DIRITTI! DIFENDI LA SANITA’ PUBBLICA!

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.