Menu

Niente di buono sul fronte occidentale…

1) Mancano pochi mesi alla messa in atto del gasdotto cino-russo Power of Siberia, un affare da 400 miliardi di dollari;

2) L’eurozona è in evidente rallentamento da almeno un anno;

3) In usa scoppia la bolla tech e tutto il buy back di questi anni pari a 4,6 trilioni di dollari si sta bruciando;

3) Aumentano considerevolmente debito e deficit americano;

4) Gilet jaunes in Francia;

5) Probabile bocciatura dal parlamento inglese dell’accordo Brexit tra Uk e Ue.

Non chiamatela geopolitica, è la crisi finale del capitalismo occidentale.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.