Menu

Milano. Verso una sede per il mutualismo al Corvetto

Prima riunione con il Municipo 4 per ottenere uno spazio adeguato alla distribuzione!

Più di 400 firme raccolte e il sostegno attivo del quartiere hanno pagato!

Aspettiamo una risposta! Avanti tutta!

Come Brigata Abd Elsalam, 3 settimane fa abbiamo inviato al Municipio 4 e al Comune una richiesta di incontro per chiedere uno spazio adeguato alla distribuzione alle famiglie in difficoltà.

Come attivisti della Brigata, ci siamo infatti messi a disposizione per provare a mettere una toppa nel quartiere alla crisi economica e sociale che ricade sulle spalle dei più deboli, ben sapendo però che le risposte a questi bisogni dovrebbero venire dalle istituzioni, non dal volontariato!

La situazione di diffusa precarietà economica e sociale che esisteva già prima della pandemia è esplosa con la crisi sanitaria e, dopo un anno di pandemia, le istituzioni non riescono ancora a dare risposte a moltissimi nuclei familiari sul fronte del sostegno al reddito, dell’emergenza abitativa, del lavoro. Anzi, un’ondata di nuova povertà si sta abbattendo su Milano, a dispetto della narrazione che viene fatta quotidianamente di questa città, come aperta ed inclusiva.

Abbiamo chiesto quindi che, quantomeno, le istituzioni garantiscano le condizioni di sicurezza dell’attività che svolgiamo come contributo volontario e solidale!

Oggi siamo stati convocati in una riunione con l’assessore alle politiche sociali del Municipio 4, il quale ha ascoltato le nostre richieste e ha manifestato l’intenzione di mettere a disposizione uno spazio idoneo alle esigenze della distribuzione ed a darci riscontro a stretto giro.

Aspettiamo quindi una risposta dal Municipio, ma nel frattempo non staremo a guardare: la prossima settimana consegneremo ufficialmente al Municipio più di 400 firme che abbiamo raccolto in sole due settimane a sostegno della nostra richiesta, a dimostrazione che il quartiere si è fatto parte attiva nella nostra mobilitazione e sta dando il proprio contributo solidale.

Invitiamo quindi tutti quanti a continuare a darci sostegno, partecipando alle attività della Brigata, perché la nostra forza è l’organizzazione collettiva e la mobilitazione va avanti!

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.