Menu

Firenze. Un sindaco che fa l’uomo-sandwich…

È cosi chiaro come PD, Coop, Unipol, Cgil, CMB, municipalizzate, Hera, cooperative “sociali” et et siano davvero un unico network al punto che il sindaco (assai grullo) di una grande città non ci pensa due volte a fare un tweet così. What else?

Ne sanno qualcosa i delegati sindacali fuori linea o i lavoratori che incappano in caporeparto o dirigenti ex sindacalisti che si trasformano in kapò.

Come quella volta che una commessa di una filiale Coop di Firenze(separata e con due figli a carico) venne licenziata per aver ceduto due mg di gamberetti ad un anziano per prova allergica. Peraltro, la lavoratrice aveva seguito alla lettera le indicazioni del precedente caporeparto. Due anni senza lavoro e senza stipendio poi reintegrata dopo una mobilitazione ed una causa di lavoro intentata da USB.

Ecco perché il paese è ostaggio di una selva di conflitti di interesse: ne hanno in quantità industriale tutti i partiti che stanno al governo ma anche l’opposizione di Sua Maestà Draghi, FdI.

In fondo Berlusconi era soltanto uno che voleva essere più furbo degli altri ed ha primeggiato per un ventennio soprattutto perché coloro che pubblicamente lo avversavano, poi, dietro le quinte, se lo ritrovavano come partner in tutte le grandi opere ed in tutti gli appalti più succulenti.

Tant’è che ora si accontenta della sua fetta di torta, buono buonino, al punto di ritrovarsi al governo insieme non solo con i sinistri che, un tempo, avevano fatto dall’antiberlusconismo un vessillo, ma addirittura anche con i cinque stalle che, appena due anni fa gli davano del mafioso, e con i quali oggi si scambia smancerie ed amorosi sensi arrivando al punto di attribuirsi “radici comuni” con quelli.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.