Menu

Sciopero Amazon. I “furbetti” di CgilCislUil

Oggi ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare.
Ho visto Cgil e Uil organizzare un picchetto per invitare i lavoratori allo sciopero convocandolo però con mezz’ora di ritardo rispetto all’orario d’ingresso in Amazon e arrivando con un’altra mezz’ora di ritardo per essere sicuri di non disturbare troppo.
Ho visto dirigenti Cgil e Uil correre verso i cancelli da dove entravano e uscivano i furgoni per le consegne, per assicurarsi che i delegati Cgil e Uil avessero ben compreso che i furgoni non andavano fermati.
Per il resto il sole splendeva sulle porte di Orione, anzi no, sulla zona industriale di Vigonza (PD)

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.