Menu

Una “Vertenza Livorno” per la sanità: martedì 28 assemblea pubblica

Con la recente riforma della sanità toscana lo smantellamento e la privatizzazione del servizio pubblico procedono a grandi passi:

  • Si creano tre mega-aziende rendendo ancora più ingestibile il sistema;
  • Si intende mettere in esubero circa 2mila operatori sanitari che non verranno sostituiti;
  • Si continua a ridimensionare gli ospedali (grandi e piccoli);
  • La prevenzione, i servizi territoriali e l’assistenza domiciliare sono ancor più penalizzati;
  • Aumentano i ticket e i tempi di attesa, spingendo l’utenza verso le strutture private;
  • Sempre più servizi vengono esternalizzati;
  • La partecipazione delle comunità locali alla gestione della sanità sarà ancora più limitata;

Nella provincia di Livorno ci sono molti problemi particolari (età media più alta e reddito più basso rispetto alla media regionale, isole, poli industriali ad alto rischio, alta prevalenza di tumori…) ma qui paradossalmente i tagli hanno colpito più duramente (vedi tasso dei posti letto)…

È necessaria

UNA “VERTENZA LIVORNO” PER LA SANITA’

  • Fermare la controriforma della sanità
  • Realizzare ricerche epidemiologiche per definire le priorità sanitarie
  • Assicurare al servizio pubblico le risorse umane e finanziarie necessarie (vedi ristrutturazione dell’Ospedale di Viale Alfieri)
  • Rafforzare i servizi di base, la prevenzione e la sorveglianza ambientale
  • Creare consultori popolari di quartiere e organismi partecipativi dove la gestione dei servizi sanitari venga discussa democraticamente da cittadini e lavoratori

Per discuterne:

Assemblea pubblica

Martedì 28 luglio 2015 ore 21

c/o Arena Astra Piazza Luigi Orlando, Livorno

Partecipano: Il sindacato Fials-sanità, i gruppi consiliari di Buongiorno Livorno, Città Diversa e Movimento 5 Stelle, l’Amministrazione Comunale, i Comitati toscani in difesa della Sanità Pubblica. Tutti i cittadini sono invitati.

Redazione di SENZASOSTE

Libera Università Popolare ”Alfredo Bicchierini”

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.