Menu

Cina. Un miliardo di dollari di investimenti per l’auto elettrica

La Shanghai Automotive Industry Corporation, SAIC, ha fatto sapere che investirà 6 miliardi di yuan (oltre 750 milioni di euro) nei prossimi cinque anni per sviluppare nuovi modelli di veicoli elettrici, che si aggiungono ad altri 2 miliardi precedenti di investimenti nel settore.
La Cina sta infatti spiengendo molto verso lo sviluppo di veicoli elettrici per ridurre le emissioni e risparmiare energia e si aspetta che la produzione e la vendita di veicoli elettrici possa raggiungere le 500.000 unità nel 2015 e i cinque milioni entro il 2020. Nel mese di giugno, il ministero delle Finanze ha detto che il governo centrale assegnerà da 1 a 2 miliardi di yuan ogni anno per sostenere lo sviluppo e la produzione di veicoli più ecologici.
Zhang Shaochun, vice ministro delle finanze, ha detto che il governo promuoverà anche l’utilizzo di autobus ibridi in città di grandi e medie dimensioni. Per incentivare l’acquisto di auto elettriche le autorità di Shanghai stanno pensando di offrire ai possessori dei veicoli non inquinanti la targa gratuita. A Shanghai, infatti, per limitare il possesso e la circolazione delle auto, si tiene un’asta per l’acquisto delle targhe. Ultimamente sono stati spesi anche fino a 60.000 yuan (oltre 7500 euro) per una targa.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.