Menu

Giappone: aumento record del deficit commerciale

Le misure protezionistiche e di indebolimento dello yen, messe in atto di recente dal governo e della banca centrale giapponese, non sono per il momento riuscite ad invertire la tendenza.
Il Giappone ha segnato a gennaio un deficit commerciale record di 1.629,4 miliardi di yen (circa 13 miliardi di euro), il peggiore nel mese di riferimento dal 1979.
Il dato, peggiore delle attese, presenta un saldo negativo per il settimo mese di fila scontando la recessione europea, la crescita più debole in Cina e la perdita della competitività del sistema manifatturiero nipponico. L’export, ha reso noto il ministero delle Finanze, è salito del 6,4% su base annua, mentre l’import del 7,3%.
Le misure del governo sono state universalmente definite tali da ufficializzare una riapertura della “guerra delle valute”.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.