Menu

Nuovi tagli ai diritti nel pubblico impiego

Si prepara il decreto attuativo per tagliare ulteriori diritti e stato sociale ai lavoratori

In attuazione della Legge delega 183/2010, la Funzione Pubblica, in maniera totalmente subordinata al ministero del Lavoro, propone uno schema di Decreto Legislativo che riduce e rende difficilmente fruibili i permessi studio, parentali e 104. Nella logica dell’esercizio dei diritti come spreco di risorse, viene attaccata la possibilità di utilizzare permessi retribuiti finalizzati all’assistenza di familiari, al diritto di studio, alle cure dei figli. Tale normativa accomuna lavoratori pubblici e privati e non tiene conto delle difficoltà attuali di usufruire di tali permessi nei singoli posti di lavoro. La limitazione dei permessi, accomunata ai tagli ai bilanci dei servizi sociali dei Comuni e Enti Locali e allo Stato Sociale, diventa un ulteriore strumento di espulsione di lavoratrici e lavoratori dal mercato del lavoro.

L ‘Unione Sindacale di Base mantiene la mobilitazione dei lavoratori tutti in difesa dei propri diritti.

 

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.