Menu

Roma. I lavoratori della Coop 29 occupano due centri di accoglienza

Circa 20 lavoratori e 60 utenti hanno da poco occupato i centri d’accoglienza “Castel Verde”, destinato ai senza fissa dimora, e “La casa di Elettra”, dove si offre riparo a madri con bambini, siti in via Santa Maria di Loreto 25 a Lunghezza (Roma). La protesta è partita al diffondersi della notizia che il V Dipartimento di Roma Capitale intenderebbe chiudere i due centri, gestiti dalla cooperativa ABC, attualmente commissariata, in subappalto dalla Eriches 29, del gruppo 29 Giugno. L’USB ha immediatamente richiesto un incontro al Sindaco Marino, al Vice Sindaco Nieri e all’assessore alle Politiche Sociali, Francesca Danesi, chiedendo che si vada in proroga dell’appalto in corso al fine di tutelare lavoratori e utenti.

Solidarietà ai lavoratori e agli operatori che hanno occupato i due centri è venuta dagli operatori di altri centri. Qui di seguito il loro comunicato solidale:

Tutti Uniti, Castel Verde non è sola!

Apprendiamo ora la notizia che il Comune di Roma vorrebbe chiudere il Centro di Accoglienza di Castel Verde trasferendo gli ospiti (madri con minori senza fissa dimora) mentre il consorzio Eriches 29 (il consorzio al centro dell’inchiesta di Mafia Capitale) sta inviando le lettere di licenziamento agli operatori e alle operatrici.

Come avevamo previsto il prezzo dello sfacelo della mala gestione dei servizi e della logica corrotta degli appalti lo vogliono far pagare ai lavoratori e alle lavoratrici.

Noi, operatori e operatrici di altri centri d’accoglienza del consorzio Eriches29, siamo al fianco degli operatori e degli ospiti che hanno deciso di occupare il centro di Castel Verde per resistere a questa prepotenza che ci vuole schiacciare, interrompendo i servizi e umiliandoci come lavoratori e lavoratrici.

Nelle prossime ore saremo al fianco dei nostri fratelli e delle nostre sorelle di Castel verde perché i servizi devono continuare e noi vogliamo lavorare. Non pagheremo noi il prezzo di Mafia Capitale.
Non un passo indietro!

Le Operatrici e gli Operatori dei centri:
Balafon (colle cesarano)
Ethnikà (colle cesarano)
Casetta Rossa (Ariccia).

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.