Menu

Francia. La Cgt dei lavoratori pubblici “preavvisa” 22 giorni di sciopero contro il governo

Il comunicato diffuso dalla Cgt Service Publiques e firmato dal suo segretario Baptiste Talbot, è abbastanza impressionante e alquanto emblematico del conflitto di classe in corso in Francia.

La Cgt ha dato un pre-avviso di sciopero da zero a 24 ore per tutti i giorni di dicembre a partire dal 9/12 fino al 31/12.

La piattaforma dello sciopero chiede aumenti salariali per i lavoratori pubblici e privati a partire dal salario minimo (lo Smic) di 1800 euro, lo ristabilimento delle tassa sulle ricchezze, la moratoria sull’aumento delle tasse, la riduzione dell’orario di lavoro a 32 ore, lo stop alla chiusura e allo smantellamento dei servizi pubblici.

Con questa piattaforma la Cgt entra di nuovo in campo ed efficacemente nel conflitto sociale che sta dilagando in Francia attraverso il movimento dei Gilets Jaune.

Qui di seguito il comunicato della Cgt servizi pubblici:

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.