Menu

Uranio impoverito nei Tomahawk sulla Libia

La cosa più grave dell’attacco occidentale in Libia è al momento l’utilizzo di missili Tomahawk che contengono, come ripetutamente dimostrato da numerosi studi scientifici, uranio impoverito. Al di là dunque del danno immediato, la coalizione occidentale sta spargendo sulla Libia sostanze radioattive che compromettono gravemente il futuro della popolazione locale, esponendola ad un aumento epsponenziale di malattie tumorali e non. Si avvelena dunque il futuro di quella popolazione civile che – a parole, nelle dichiarazioni o nelle risoluzioni Onu – su afferma di voler “proteggere”. Alleghiamo qui alcuni dei documenti e delle analisi che provano la relazione tra uranio impoverito e missili Tomahawk.

 

http://www.fisicamente.net/GUERRA/index-273.htm

http://web.peacelink.it/tematiche/disarmo/u238/documenti/uranio_impoverito.html

http://mondodiverso.blogspot.com/2004_09_01_archive.html


Relazione_al_Senato_italiano.pdf

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.