Menu

Milano. Lunedi sit in al Consolato Usa. Fermiamo l’aggressione imperialista

Per lunedi pomeriggio è stata convocata una manifestazione alle ore 18.00 davanti al Consolato degli Stati Uniti in Largo Donegani: “Fermare l’aggressione imperialista in Medio Oriente”. A convocarla è un arco di forze come Fronte popolare, Partito Comunista dei Lavoratori, Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista, Potere al Popolo, Sinistra anticapitalista, Noi restiamo Milano, OSA Milano, Rete dei Comunisti-Milano, USB-Lombardia.

Manifestazioni analoghe si sono svolte e si svolgeranno in questi giorni in altre città come Roma, Brescia, Palermo, Terni, Frosinone e davanti alle basi militari di Sigonella, Camp Darby, Decimannu.

Gli organizzatori in un comunicato hanno specificato l’obiettivi della mobilitazione: “Contro i venti bellici che soffiano a dispetto di dichiarazioni a posteriori del criminale presidente USA Trump, e per pretendere che lo Stato Italiano non sia complice attivo di scenari di guerra, chiediamo :
– La chiusura delle basi militari USA in Italia, da cui partono truppe ed armi
– Il ritiro dei contingenti militari italiani da tutte le zone di guerra
– Impedire il trasferimento di testate nucleari dalla Turchia all’Italia
– Bloccare ulteriori finanziamenti e spese militari a cominciare dal non acquisto degli F 35
– La revoca delle sanzioni finanziarie internazionali
– La riconversione di tutta l’industria bellica a produzione italiana
– La non partecipazione italiana ad alcun tipo di embargo
– L’uscita dell’Italia dalla NATO, soggetto agente dei teatri di guerra”.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.