Menu

Renzi contestato anche a FIrenze

L’arrivo di Renzi ieri a Firenze per il comizio di chiusura della campagna elettorale è stato coperto da una pioggia di fischi e dal coro urlato a squarciagola “case subito!”. “No jobs act No piano casa” e “Renzi nemico di tutti i lavoratori” recitavano gli striscioni esposti. Dopo pochi secondi i cordoni di Digos (più di cento) supportati dal servizio d’ordine del PD hanno attaccato gli occupanti di case, i lavoratori dei sindacati di base e i precari venuti per contestare Renzi spingendoli fuori della piazza. Una piazza mai stata piena che a quel punto si svuota significativamente, svelando quanto spazio fosse in realtà impegnato da agenti in borghese (120 solo quelli venuti da Roma) e contestatori. Un corteo vivace a quel punto ha sfilato per il centro cittadino interrompendo la sua normale movida a misura di turista.

L’iniziativa di ieri è arrivata a conclusione un intensa settimana di lotta iniziata con la manifestazione di sabato e che ha visto il popolo della lotta per casa tenere botta con coraggio e protagonismo facendo emergere a Firenze la voce di opposizione sociale reale al “modello Renzi” e alle politiche di austerità e di precarizzazione.

Sulle pagine dei giornali di questi giorni le istituzioni cittadine hanno annunciato la loro vendetta con un “estate di sgomberi”. Sotto attacco nelle prossime settimane sono l’occupazione della Querce – dove divono più di cento persone – e l’occupazione di via pier Capponi – dove una ventina di donne e i propri bambini che il comune aveva confinato in strutture disciplinari e umilianti hanno riconquistato la propria dignità.

La lotta per rendere inapplicabile l’art.5 sul territorio, la difesa delle case occupate dagli sgomberi militari e la pratica di nuove riappropriazioni si annunciano come i punti centrale delle prossime mobilitazioni sul terreno della questione abitativa in città. La rabbia, il coraggio e la determinazione di occupanti, sfrattati e senza casa saprà ancora stupire tutti…

da https://www.inventati.org/lottaxlacasa/

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.