Menu

La Cina prepara il “grande salto” nei consumi interni

Stamani su Milano finanza on line si scrive che al Politburo cinese Xi Jinping ha annunciato tra l’altro la creazione di “un potente mercato interno”, per non dipendere dal mercato mondiale.

Per l’occasione, in questi giorni è riunito il Comitato per la pianificazione economica che a breve comunicherà le decisioni concrete. Di solito i cinesi escono fuori quando l’ occidente festeggia il natale o il capodanno. Anche quest’anno sarà così?

Per l’occasione la Pboc, la banca centrale cinese, risponde stamani alla politica restrittiva della Federal Reserve con l’immissione di liquidità alle banche attraverso la riduzione della riserva obbligatoria per sostenere le imprese e il mercato interno.

Due banche centrali di grande potenza monetaria che mettono in atto due politiche diametralmente opposte.

Quella statunitense ha racimolato risparmio mondiale per sostenere i deficit gemelli. Quella cinese libera risparmio per sostenere il mercato interno.

Che deciderà la Conferenza per la pianificazione economica nei prossimi giorni? In che modo si articolerà la promessa di “un nuovo miracolo economico che impressionerà il mondo“? Il sostegno al salario sociale globale di classe (attraverso un sostegno straordinario ai consumi gobali)?

Lo sapremo mentre noi festeggeremo il natale…

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

1 Commento


  • Claudio giangiacomo

    Dobbiamo iniziare a cercare un mondo alternativo! Se i cinesi aumentano il consumo interno senza una diminuzione dei consumi nei paesi cosiddetti a capitalismo avanzato, a breve l’over shot eart day cadrà il 1 gennaio (ora è già a fine luglio ed è già gravissimo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.