Menu

Campania: arrestato consigliere regionale del Pdl

Come i vecchi film western anche il Pdl finirà per mancanza d’attori?

Ieri sono finiti in manette due consiglieri della Regione Sardegna, entrambi del PDL. Oggi la stessa sorte è toccata ad un loro collega di partito, anche lui consigliere regionale del Pdl, ma questa volta in Campania. Agli arresti ci è finito stamattina Angelo Polverino, nell’ambito di un’inchiesta della Dda di Napoli sugli appalti per le pulizie nell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Polverino è accusato del reato di turbativa d’asta. Non avendo la “fortuna” di essere povero – il che lo avrebbe aiutare a meglio sopportare la privazione della libertà personale – al momento dell’arresto il consigliere regionale del Pdl ha avuto un malore ed è stato trasferito in ospedale per essere sottoposto a cure mediche.

Polverino non è l’unico indagato. Insieme a lui la DDA ha ordinato altre 12 misure restrittive: nell’inchiesta sono coinvolti medici e funzionari della Asl. Secondo gli investigatori le ditte coinvolte sarebbero vicine al clan dei Casalesi ed a quello dei Belforte.  Gli appalti ammonterebbero a decine di milioni di euro.

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.