Menu

Roma. La storia di Marco e la “trappola” dei Piani di Zona

Due settimane fa avevamo già raccontato la vicenda di Marco, uno dei tanti abitanti della periferia romana truffati dalla malagestione dei piani di zona (pdz) della capitale

Lo avevamo fatto portando la testimonianza direttamente dal picchetto tenutosi a Monte Stallonara, periferia ovest di Roma nella zona della Valle Galeria, da attivisti, comitati e cittadini solidali per impedire che l’ingiustizia dello sfratto fosse portata a termine.

Oggi vi proponiamo la sua video-intervista rilasciata ai “microfoni” di Piani di Zona 24, neonato sito fatto e diretto dagli stessi abitanti caduti nella “trappola” dei pdz con l’obiettivo di alfabetizzare il dibattito pubblico su un tema di enorme rilevanza sociale (solo a Roma si calcolano siano 200 mila i nuclei familiari coinvolti nell’edilizia agevolata), ma troppo spesso lasciato ai margini dell’informazione mainstream, e di raccogliere le testimonianze di chi non si arrende dinanzi all’imbroglio perpetrato della classe politico-imprenditoriale della città, come spiegato bene da Monica Polidori (Comitato Monte Stallonara) nel finale del video.

Imbroglio, sì, e come altro si potrebbe definire il caso in cui un onesto lavoratore, dopo aver pagato anni di affitto con regolare procedura bancaria (tracciata, dunque), si trovasse sotto rischio sfratto perché dichiarato occupante da un locatario che non poteva affittare l’immobile e che su quella locazione ha generato una rendita totalmente contraria al principio portante dei piani di edilizia agevolata?

Nel lasciarvi al video, non resta che ricordare l’appuntamento del 25 giugno, data a cui è stato rinviato lo sfratto non eseguito lo scorso fine maggio, a cui Marco stesso chiama a raccolta la cittadinanza attiva e solidale per una “mattinata resistente” come quella di poche ore fa andata in scena in via del Caravaggio, per far sentire la propria voce contro l’ingiustizia sociale.

Leggi anche: Roma. Rinviato lo sfratto legato ai Piani di zona, ma la truffa rimane

- © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO

Ultima modifica: stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.